Tirocini extracurriculari

CFA, in qualità di ente accreditato ai servizi al lavoro e alla formazione di Regione Lombardia, si propone come soggetto promotore nell’attivazione di tirocini extracurriculari.

Il tirocinio è uno strumento volto a promuovere l’inserimento lavorativo delle persone attraverso un’esperienza formativa a diretto contatto con il mondo del lavoro. I tirocini extracurriculari, a cui possono accedere tutte le persone in età lavorativa, non costituiscono dunque un rapporto di lavoro, bensì una metodologia formativa finalizzata agli obiettivi di orientamento e occupabilità.

Tale percorso si realizza con il coinvolgimento di tre soggetti: l’ente promotore (CFA), il soggetto ospitante (l’azienda) e il tirocinante e prevede la nomina di un tutor aziendale e di un tutor didattico-organizzativo. Il tutor aziendale è la figura che, all’interno dell’azienda, segue giornalmente il tirocinante. Il tutor didattico-organizzativo si occupa invece di garantire il corretto svolgimento del tirocinio e monitorare il rispetto del progetto formativo.

L’attivazione del rapporto di tirocinio avviene sulla base di una convenzione stipulata tra ente promotore e azienda ospitante e di un progetto formativo individuale contenente gli obiettivi e le modalità di svolgimento del tirocinio, la durata, le posizioni assicurative, i nominativi dei tutor.

Per la partecipazione ai tirocini extracurriculari, la cui durata deve essere compresa tra i 2 e i 12 mesi, è corrisposta al tirocinante un’indennità di partecipazione di importo, definito tra le parti, non inferiore a euro 300, al lordo delle eventuali ritenute fiscali. Il programma europeo Garanzia Giovani prevede la possibilità per le imprese di fruire di un parziale rimborso dell’indennità di partecipazione.

In qualità di soggetto promotore, CFA si occupa della predisposizione della convenzione di tirocinio, della stesura del progetto formativo, della gestione degli aspetti amministrativi previsti dalla normativa, del tutoraggio e dell’assistenza al tutor aziendale tramite monitoraggio in itinere. CFA si fa inoltre garante della regolarità e qualità dell’iniziativa, in relazione alle finalità definite dal progetto formativo.

Per ulteriori informazioni, contatta l’Ufficio Politiche Attive Lavoro.

Ultimo aggiornamento: 12 ottobre 2017

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.