Formazione obbligatoria sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

Il Testo Unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (D. Lgs. 81/08) ed i successivi Accordi Stato Regioni prevedono che il datore di lavoro assicuri a ciascun lavoratore una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. La formazione e, ove previsto, l’addestramento specifico, devono avvenire in occasione:

  • della costituzione del rapporto di lavoro;
  • del trasferimento o cambiamento di mansione;
  • dell’introduzione di nuove attrezzature di lavoro o di nuove tecnologie, di nuove sostanze e preparati pericolosi.

Gli interventi formativi devono essere svolti durante l’orario di lavoro e non possono comportare oneri economici a carico dei lavoratori.

Opportunità di finanziamento della formazione obbligatoria

Le nostre soluzioni formative coniugano la necessità di adempiere ad un obbligo normativo con l’opportunità di formare il proprio personale allineandolo al contesto specifico aziendale e alle reali condizioni ambientali in cui si trova ad operare. Soluzioni mirate, anche per piccoli gruppi, finanziabili mediante i principali Fondi interprofessionali di cui CFA è ente attuatore.

Calendario Corsi Sicurezza

Ulteriori approfondimenti

Al fine di fornire alle imprese un aiuto operativo per il concreto adempimento dell’obbligo di formazione dei lavoratori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, abbiamo realizzato una guida (consultabile in fondo alla pagina) all’interno della quale abbiamo sintetizzato i principali profili individuati dal D.Lgs. 81/08 (lavoratori, dirigenti, preposti, addetti antincendio, addetti primo soccorso, etc.), focalizzando in particolare i riferimenti normativi, la durata della formazione e dei relativi aggiornamenti.

Vai a Formazione

Ultimo aggiornamento: 24 novembre 2017

Faq Formazione Sicurezza

Le principali leggi di riferimento per gli adempimenti relativi alla sicurezza sui luoghi di lavoro sono:

  • D.Lgs. 81/08, definito anche Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Accordi Stato-Regioni del 26 gennaio 2006, del 21 dicembre 2011, del 22 febbraio 2012 e del 25 luglio 2012.

Il Testo Unico sulla sicurezza, D.Lgs. 81/2008, prescrive misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori, in tutti i settori di attività privati o pubblici. La normativa si applica ogniqualvolta vi sia un datore di lavoro e almeno un lavoratore di qualsiasi tipologia contrattuale, che sia o no pagato. Sono escluse le imprese famigliari senza dipendenti, i lavoratori autonomi e le associazioni di volontariato.

Per il datore di lavoro che non adempie agli obblighi di formazione dei lavoratori in relazione alla mansione svolta nell’ambito dell’azienda è prevista la sanzione di arresto o ammenda. Sono inoltre previste sanzioni anche per il lavoratore che volutamente non partecipa alla formazione indicata.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.