Come cambia il lavoro con Industria 4.0

La rivoluzione in atto portata da Industria 4.0 sta rapidamente investendo l’intero ciclo di vita delle imprese trasformando, specie nelle aziende più innovative, professioni e competenze. Industria 4.0 coinvolge nove tecnologie fondamentali che, se implementate correttamente, hanno il potere di trasformare la produzione e modificare la natura dei rapporti tra fornitori, produttori e clienti, così come tra uomo e macchina.

Le nuove tecnologie digitali hanno un impatto profondo nell’ambito di quattro direttrici di sviluppo:

  • La prima riguarda l’utilizzo dei dati e si declina in Big Data, Open Data, Internet of Things, machine-to-machine e cloud computing per la centralizzazione delle informazioni e la loro conservazione.
  • La seconda è quella degli analytics: una volta raccolti i dati, bisogna ricavarne valore. Oggi però solo l’1% dei dati raccolti viene utilizzato dalle imprese, che potrebbero invece ottenere vantaggi a partire da macchine e sistemi che perfezionano la loro resa “imparando” dai dati via via raccolti e analizzati.
  • La terza direttrice di sviluppo è l’interazione tra uomo e macchina, che coinvolge le interfacce touch e la realtà aumentata.
  • Infine, c’è tutto il settore che si occupa del passaggio dal digitale al reale e che comprende la manifattura additiva, la stampa 3D, la robotica e le nuove tecnologie per immagazzinare e utilizzare l’energia in modo mirato, razionalizzando i costi e ottimizzando le prestazioni.

Tale rivoluzione, pur migliorando fortemente la produzione, richiede nuovi modelli di business e pone la necessità di sviluppare, ai vari livelli dell’impresa, nuove abilità e competenze.

In un quadro del genere, la formazione continua rappresenta una scelta obbligata per lavoratori e imprese. Tuttavia, non sempre la formazione delle risorse umane è in linea con le novità in arrivo. Secondo i dati Istat, in Italia la percentuale di forza lavoro con competenze digitali elevate è considerevolmente inferiore rispetto all’Unione Europea (il 23% contro il 32%) e tra i 5 maggiori Paesi europei, il nostro mostra il più basso livello di diffusione delle competenze digitali.

Vuoi trasformare la sfida dell’Industria 4.0 in un’opportunità di crescita per la tua azienda? Metti al centro le tue risorse interne investendo nella loro formazione professionale. Contatta l’Ufficio Analisi & Sviluppo: un nostro consulente ti affiancherà nell’analisi dei fabbisogni formativi aiutandoti a costruire un percorso formativo su misura.

Ultimo aggiornamento: 30 novembre 2017

Vedi tutte le notizie
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.